Le mani della ‘Ndrangheta sugli affari elettorali, 14 misure cautelari

Le mani della ‘Ndrangheta sugli affari elettorali, 14 misure cautelari

Il Quotidiano del Sud
Le mani della ‘Ndrangheta sugli affari elettorali, 14 misure cautelari

REGGIO CALABRIA (ITALPRESS) – I carabinieri del Ros, insieme ai militari del Comando provinciale di Reggio Calabria e dello Squadrone eliportato “Cacciatori” Calabria, hanno eseguito 14 misure cautelari, di cui 7 in carcere, 4 agli arresti domiciliari e 3 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I provvedimenti sono stati emessi dal Tribunale di Reggio Calabria, su richiesta della locale Procura. Gli indagati, a vario titolo, devono rispondere di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata dal metodo mafioso, reati elettorali, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio, falsità materiale e ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici. L’indagine, diretta dalla Procura – Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo di Reggio Calabria, ha documentato l’esistenza di gravi e concordanti elementi relativi alla operatività e alle attività delittuose della cosca Araniti.
– foto ufficio stampa Carabinieri –
(ITALPRESS).

Il Quotidiano del Sud.
Le mani della ‘Ndrangheta sugli affari elettorali, 14 misure cautelari