Posilipo, donna calabrese travolta e uccisa in mare: trovato il motoscafo

Posilipo, donna calabrese travolta e uccisa in mare: trovato il motoscafo

Il Quotidiano del Sud
Posilipo, donna calabrese travolta e uccisa in mare: trovato il motoscafo

Era calabrese la 30enne, Cristina Frazzica, travolta e uccisa da un motoscafo nel mare di Posilipo, la donna era con su un kayak.

NAPOLI -È stata Individuata l’imbarcazione che domenica 9 giugno 2024 ha investito Cristina Frazzica. La 30enne, nata era su un kayak insieme un’amico avvocato, nelle acque di Posillipo, a Napoli, quando intorno alle 17:30 sono stati investiti da un motoscafo. Il mezzo pare fosse cabinato e di medie dimensioni. Il mezzo ha travolto il natante a remi e poi è fuggito senza prestare soccorso. Purtroppo per la giovane donna non c’è stato nulla da fare. Il suo corpo è stato recuperato qualche ora più tardi da motovedetta della Guardia Costiera.

Appassionata del mare, pochi istanti prima di essere speronata dall’imbarcazione, Cristina aveva pubblicato sul suo profilo instagram uno stato in cui riprendeva proprio il mare. Elemento questo che nei suoi social non manca mai, proprio come il suo sorriso.
Era nata a Taurianova in Calabria, la giovane donna, aveva vissuto anche a Voghera, in provincia di Pavia. Dopo essersi laureata in Biotecnologie del Farmaco a Milano, si era trasferita a Napoli per frequentare la PharmaTech Academy della Federico II a Scampia.

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE

A descrivere la dinamica dell’incidente oltre le testimonianze ci sarebbero anche le immagini dei sistemi di videosorveglianza di Villa Rosebery, residenza del presidente della Repubblica.
Proprio su quelle immagini e con il racconto dell’amico di Cristina, starebbero lavorando gli investigatori della polizia giudiziaria e della Procura di Napoli. Sembrerebbe che la giovane originaria della Calabria si fosse accorta che il motoscafo che si stava avvicinando pericolosamente a loro e abbia cercato di gridare.
Intanto, gli inquirenti avrebbero individuato e sequestrato tre imbarcazioni e tra queste ci sarebbe il motoscafo cabinato. Individuata l’imbarcazione gli investigatori procederanno quindi a identificare con certezza chi, in quei momenti, era alla guida del motoscato nel mare davanti la costa di Posilipo ha travolta e uccisa la donna di origine calabrese.

Il Quotidiano del Sud.
Posilipo, donna calabrese travolta e uccisa in mare: trovato il motoscafo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *